Codice di Condotta Responsabile Delle Nostre Attività)

Codice di Condotta Responsabile Delle Nostre Attività

Cari Colleghi di CSL,

Sono lieto di presentarvi la terza edizione del Codice di Condotta Responsabile Delle Nostre Attività (di seguito “Il Codice”). Come avvenuto per le prime due edizioni, anche questa importante pubblicazione è stata approvata dal consiglio di amministrazione ed ha visto tutto il nostro impegno e sostegno.

Paul Perreault

Il passaggio da un’edizione all’altra del nostro Codice riflette la crescita della nostra azienda, sia in termini di dipendenti che di portata geografica. Il Codice ha un ruolo cruciale nello stabilire i diritti e i doveri che tutti noi abbiamo in qualità di dipendenti e afferma il nostro impegno nei confronti dei soggetti con cui interagiamo al fine di garantire i più alti standard comportamentali in tutto ciò che facciamo. 

Quando è stata fondata, oltre un secolo fa, CSL ha promesso agli australiani di salvare vite e proteggere la loro salute. Oggi, quella promessa è più forte e sentita che mai, in tutto il mondo: la nostra presenza globale conta infatti su oltre 17.000 dipendenti e i nostri prodotti salvavita sono disponibili in oltre 60 Paesi. I nostri Valori e il nostro Codice sono le fondamenta e le linee guida del nostro modo di agire, così come del nostro impegno a rispettare la promessa che abbiamo fatto ai pazienti, ai partner e agli altri soggetti con cui interagiamo. 

Vi invito a leggere con attenzione questo Codice e a comprendere in che modo andrà ad impattare ciascuno di voi, il lavoro che fate e il modo in cui rappresentate CSL nel mondo degli affari e nella comunità circostante. 

Il nostro successo e la promessa che facciamo ai pazienti si fondano sul vostro impegno a rafforzare e proteggere la nostra azienda e la sua reputazione. 

PAUL PERREAULT 
CEO E AMMINISTRATORE DELEGATO 
GRUPPO CSL


I nostri valori

CSL si impegna ad aiutare i propri dipendenti e i soggetti terzi con cui lavora a comprendere e rispettare i princìpi e le aspettative contenute in questo Codice.

Prendere buone decisioni

Prendere buone decisioni fa parte integrante di una prassi commerciale responsabile. Quando ci si trova di fronte al dover prendere una decisione, è necessario prendere in considerazione i seguenti elementi. 

Principi - Il test delle politiche – l’intervento che sto proponendo è coerente con i principi del presente Codice e di altre politiche di CSL?
Il test legale – l’intervento che sto proponendo è legale? È in conflitto con qualche legge o regolamento vigente?
- Il test dei valori – l’intervento che sto proponendo è coerente con i valori di CSL? È etico ed onesto?
- Il test dello specchio – quali sono le conseguenze dell’intervento che sto proponendo? Come mi sentirò dentro quando lo avrò intrapreso?
- Il test degli altri – che cosa penseranno gli altri dell’intervento che sto proponendo?
- Il test dei media – mi preoccuperei se uscisse un articolo su un giornale che parla dell’intervento che sto proponendo?

Qualora dopo aver valutato questi elementi aveste un dubbio su una decisione da prendere, parlatene con il vostro diretto superiore/ responsabile. Procedete allo stesso modo anche qualora riteniate che esista una potenziale violazione di una politica e/o di una procedura di CSL. Per conoscere la struttura delle responsabilità e per sapere come segnalare eventuali perplessità, fate riferimento rispettivamente al paragrafo Elenco delle responsabilità e al paragrafo Esprimere preoccupazioni. 

Esprimere preoccupazioni

CSL ha redatto il presente Codice con l’intento di proseguire in una positiva e trasparente relazione con i propri dipendenti, appaltatori e con altri soggetti terzi. Riconosciamo, tuttavia, che possono verificarsi situazioni in cui i dipendenti, gli appaltatori e gli altri soggetti terzi possono avere bisogno di portare alla nostra attenzione casi di condotta inappropriata. Al fine di permettere questo tipo di comunicazione senza ritorsioni personali, continueremo a mantenere e promuovere procedure per i nostri dipendenti, appaltatori e soggetti terzi che consentano di indicare situazioni che suscitano preoccupazioni, tra cui l’utilizzo del nostro sistema di segnalazione ed altri sistemi di gestione.